Attività con i bambini: giardinaggio a casa

Green Tips

Il giardinaggio è un modo davvero simpatico per tenere impegnati i bambini in tempi “normali” e lo è particolarmente in questo periodo. Non è importante se disponi di un ampio giardino, di un piccolo terrazzo o se vivi in un appartamento senza balcone... troverai in ogni caso il modo di allenare il tuo pollice verde e di far entrare la Natura nella vita dei tuoi bambini.
Il giardinaggio contribuisce al loro sviluppo: impareranno lo scorrere del tempo, le stagioni, la vita del mondo vegetale. Ma perché sia un'attività divertente e stimolante, le piante devono crescere in fretta e i risultati non si devono far attendere. Grazie a qualche workshop dedicato alla Natura, saprai come impegnare il tempo dei tuoi bambini!

Activités enfants, jardiner à la maison

Una vaschetta per le piantine...

Scatole delle uova vuote, un po’ di terriccio, una manciata di semi... Ci vuole poco per divertirsi!  Scegli semi a crescita rapida. Ravanelli, fave, fagioli secchi, lenticchie, ceci... si prestano perfettamente al giardinaggio con i bambini perché l’evoluzione dal seme al germoglio e poi alla crescita della pianta è rapida e richiede poche cure: solo un po’ d’acqua e i progressi saranno visibili ogni giorno.

Alcuni fiori, come i nasturzi e le calendule, crescono in fretta e possono essere utilizzati anche per decorare insalate o dessert.

 

Semis, recycler les boites à oeufs

Non hai una fioriera? Utilizza le scatole delle uova! Un po’ di terriccio, qualche fondo di caffè e il gioco è fatto! E quando spunteranno i primi germogli, potrai anche piantare la vaschetta direttamente nel vaso.
Per creare nuove piante, è possibile anche riciclare i resti degli ortaggi.

Puoi recuperare le radici dei porri: taglia il fondo, conservandone le radici, e ripiantalo semplicemente in un po’ di terriccio. In due settimane, i porri ricresceranno per la gioia dei bambini! Pronti per essere cucinati in una gustosa torta salata!
Qualche patata è germogliata nel cassetto della verdura? Niente paura, basta una fioriera!

I ravanelli, star dal campo alla tavola

Con i ravanelli andrai sul sicuro. Nell’arco di 18 giorni il tuo bambino potrà piantarli e osservare i primi germogli, poi le foglie e infine i ravanelli che si sviluppano. Occorre annaffiarli ogni giorno, se necessario sfoltire le foglie per permettere ai ravanelli di svilupparsi bene e dopo 3-4 settimane sarà possibile consumarli in una bella insalata primaverile. E se i bulbi non si sono sviluppati bene? Non importa, con le foglie puoi preparare una deliziosa minestra o un pesto dal gusto pepato.

Pupazzi con le lenticchie

Questa volta, non si tratta di raccogliere le lenticchie per mangiarle, ma di sfruttare la loro rapida crescita per inventare pupazzi divertenti.

Prendi una manciata di lenticchie e lasciale a mollo in un recipiente per tutta la notte. Il giorno seguente, disponi un po’ di terriccio sul fondo di un guscio d’uovo vuoto, cospargilo con le lenticchie e ricoprile con 2 mm di terra umida. Dopo due giorni soltanto, cominceranno a spuntare i primi germogli teneri e verdi. Nei giorni seguenti, continueranno a crescere talmente in fretta che i bambini rimarranno affascinati nel vedere la Natura mettersi all’opera così alla svelta. In pochissimo tempo e dopo qualche annaffiatura, il pupazzo sarà acconciato con un divertentissimo ciuffo verde!

s'amuser en jardinant, bonhomme lentilles

Coltivare e mangiare fragole e pomodori ciliegini

Facili da far crescere, anche in appartamento, le fragole e i pomodori ciliegini sono un must per i bambini. Le piantine già cariche di frutti sono facilmente disponibili al supermercato o nei vivai. Lascia a mollo la piantina in poca acqua e piantala al centro di un vaso di 30 cm di diametro pieno di terriccio, sul cui fondo avrai disposto delle palline di argilla. Accanto, infila in profondità un tutore intorno a cui fisserai i primi steli e colloca la piantina in un luogo soleggiato. Chiedi al tuo bambino di annaffiarla: la terra deve essere umida, ma non inzuppata. Sentendosi responsabilizzato, sarà più che orgoglioso di portare a tavola il suo raccolto una volta che i pomodori o le fragole saranno cresciuti.

Puoi anche investire in una pianta di basilico o di menta.

Raccogli la sfida delle patate

Le patate piacciono a tutti! Se hai un po’ di spazio sul balcone, intraprendi l’avventura di coltivarle... vedrai che sarà facilissimo! Conserva preziosamente le patate che sono germogliate nel cassetto della verdura: queste sono pronte per essere piantate. Riempi un sacco geotessile o una fioriera con circa 30 cm di terriccio e posizionali in un luogo ben soleggiato e al riparo dalla pioggia – va bene anche un davanzale. Disponi sul balcone le patate germogliate verso l’alto, a pari distanza le une dalle altre, e interrale alla profondità di un pugno. Versa poi dell’acqua in maniera abbondante. Chiedi al tuo bambino di annaffiarle regolarmente, in modo che la terra rimanga umida senza essere inzuppata. Dopo qualche giorno, spunteranno dalla terra i primi germogli. Una volta che avranno raggiunto circa 20 cm di altezza, aggiungi uno strato di terriccio di 10 cm e ripeti questa operazione ogni tre settimane.

Dopo la fioritura, le piante appassiranno spontaneamente dopo circa tre mesi. Smetti di annaffiare e attendi una settimana prima di fare la raccolta. Per fare ciò, capovolgi la fioriera su un telo di plastica: nella zolla di terra si nascondono deliziose patate pronte per essere assaporate secondo la ricetta preferita del tuo bambino.

jardiner en s'amusant, activités parents enfants

Senza dimenticare la decorazione...

Hai piantato i semi? Divertiti a decorare il tuo piccolo giardino! Con bastoncini di legno puoi creare delle etichette da piantare nei vasi per identificare le colture del tuo bambino.

Hai piantato i semi nei gusci d'uovo? Non dimenticare di fargli disegnare sopra degli occhi o di incollarci sopra degli adesivi per creare pupazzi con faccette divertenti. Puoi creare una città "green" ritagliando qualche tubetto di cartone, come suggerito dal tutorial della Klorane Botanical Foundation nelle sue attività botaniche.

Utilizza pupazzetti, Playmobil e Lego per inventare con i bambini piccole scenette divertenti. E il giardino prenderà vita!

E per conservare una traccia di tutti questi successi botanici, proponi al tuo bambino di realizzare un diario di giardinaggio: annotate insieme il giorno della semina, seguite la germinazione dei semi, lascia che il bambino disegni le piantine, racconti le avventure delle sue piante e incolli le foglie, come in un erbario. Ogni giorno scatta una fotografia per documentare la crescita. Puoi anche creare dei piatti con la vostra produzione domestica, come la minestra di foglie di ravanelli, semplicissima da preparare anche se gli ortaggi non sono cresciuti bene! Sarà un bel ricordo da condividere insieme anche in seguito!

Scopri tutti i consigli di Klorane Botanical Foundation per realizzare il diario di giardinaggio.

fabriquer un herbier, activités enfants

#FeelGoodActGood