Adotta i nuovi principi dell’agricoltura sostenibile per i tuoi spazi verdi!

Green Tips

Che tu abbia un giardino, un balcone o semplicemente un angolino verde nel tuo monolocale, lasciati ispirare dai principi dell’agricoltura alternativa ed ecologica per far crescere le tue piante e i tuoi ortaggi. Tantissime belle idee green per spalancare la porta alla Natura!

Le nuove forme di agricoltura sostenibile

Agroforestazione, permacultura, agricoltura bio, consapevole… questi modelli (a volte molto antichi!) si pongono come alternativa all’agricoltura industriale e permettono di coltivare con maggior rispetto per l’ambiente e la biodiversità. L’agroforestazione, per esempio, associa diverse specie di alberi e coltivazioni per ricreare un ecosistema equilibrato e preservare la biodiversità, un sistema adottato dai contadini che coltivano il Cupuaçu in Amazzonia con il sostegno della Klorane Botanical Foundation. La permacultura è una modalità di coltivazione dinamica che privilegia la rotazione e la complementarietà delle colture. Tutte buone prassi e idee da cui puoi trarre ispirazione per creare i tuoi spazi verdi e goderti delle belle piante senza ricorrere a prodotti chimici.

In giardino

Il tuo giardino è la tua “isola” personale: un prato per il dolce far niente o giocare a pallone, un angolo per il barbecue e, naturalmente, delle piante magnifiche! Puoi tranquillamente applicare i principi dell’agroforestazione al tuo giardino: scegli alberi che, oltre a essere belli, possano crescere in armonia e rigenerare naturalmente il tuo terreno. Associa le tue piante ornamentali a qualche ortaggio: non c’è nessun bisogno di trasformare il giardino in terreno agricolo per poter mangiare verdura autoprodotta!
La regola di base è: osserva il terreno e impara a conoscerlo. Tendenzialmente è calcareo o acido. A seconda del caso, pianterai cose diverse, perché non puoi obbligare un albero da frutta o una pianta di pomodoro a crescere su un terreno che non favorisce una crescita rigogliosa! Inoltre, per ottimizzare il risultato, puoi procedere con regolarità alla rotazione delle colture. Ogni tipologia di pianta ha bisogno di determinate sostanze nutritive, ma ne rilascia altre nel terreno, migliorando la qualità del suolo, a grande beneficio delle colture successive. Ancora una soluzione green per ottimizzare quel che pianti!
E non dimenticare di creare una compostiera in un angolo nascosto del tuo giardino: potrai così ridurre i rifiuti organici utilizzandola per eliminare scarti vegetali, gusci d’uovo, fondi di caffè… e creare il miglior concime bio in assoluto per le tue piante! #FeelGoodActGood

Altre soluzioni naturali? Piantare dei germogli (di piante di pomodoro, per esempio) direttamente in una balla di fieno che decomponendosi, creeranno un compost formidabile, oppure sotterrare della legna. Questo permetterà di nutrire il terreno a lungo, rendendolo autosufficiente e iperproduttivo!

Sul balcone

Non hai un giardino? Niente paura, puoi comunque applicare i dettami dell’agricoltura green e bio sul tuo balcone! Alterna vasi di fiori con piante di pomodori, cetrioli o una vasca con diversi tipi di insalata, e assicurati di orientarli in base ai loro bisogni e all’esposizione solare! Eh sì, permacultura è anche questo! Anche in questo caso è possibile trasformare gli scarti in risorse per nutrire le nuove piante con un po’ di Lombricompost, di minori dimensioni e adatto ai balconi cittadini! E quindi, sì, è assolutamente possibile coltivare in modo sostenibile e green sul balcone, bisogna giusto aver cura di rispettare il vicinato, orientando tutto verso l’interno (per evitare rischi di caduta) e non superando il peso consentito di 350 kg per m².

Un trucco per trattare la terra in modo più ecologico? Anche sul tuo balcone, una terra in buona salute ha bisogno di trattamenti per eliminare gli insetti, ospiti indesiderati. Per farlo esistono soluzioni naturali come la terra diatomacea, una polvere ricavata da una roccia sedimentaria ricca di silicio. È efficacissima contro gli insetti, dovrai solo cospargerla attorno alle piante. Attenzione però, abbi cura di proteggerle, perché la terra diatomacea è inefficace una volta bagnata. Un altro trucchetto consiste nello spruzzare una miscela di acqua e sapone da bucato sulle piante infestate dagli insetti (particolarmente efficace contro afidi e formiche). Ripeti pure l’operazione una o due volte!

In salotto

La soluzione ideale per coltivare erbe aromatiche o piccoli ortaggi direttamente in salotto? La permacultura verticale! Come suggerisce il nome, si tratta di una modalità di coltura verticale, nella quale ti puoi cimentare creando una sorta di muro vegetale con del legno di recupero: la struttura sarà perfetta per coltivare fragole, insalata o quel che desideri per arricchire i tuoi piatti. Puoi anche procurarti delle strutture sospese verticali o fabbricarle con delle bottiglie di plastica tagliate a misura. Importantissimo: posiziona il tuo orto verticale accanto a una finestra, affinché possa sfruttare al massimo la luce naturale!

TIPS ecologiche: Save water!

Prenditi cura delle tue piante senza sprecare acqua! Ti suggeriamo alcuni metodi molto semplici. Innanzi tutto, raduna le piante che necessitano dello stesso apporto d’acqua: oltre a essere molto più pratico per te, servirà a limitarne lo spreco. Pianta una bottiglia (tagliata e capovolta) il più possibile vicino alle radici della tua pianta: basta sprechi! E mettiti d’impegno nel recuperare l’acqua, dedicandole una vasca se hai un giardino, o semplicemente, dopo aver lavato frutta e verdura, usala per innaffiare le piante di pomodoro sul balcone!

Come tocco finale, puoi anche mettere della paglia o del materiale organico sul terreno superficiale. A che pro? Per evitare che si secchi troppo in fretta, ridurre l’evaporazione e facilitare la raccolta di acqua piovana. Perché niente è più ecologico del raccogliere l’acqua piovana per innaffiare le piante, magari utilizzando un recuperatore d’acqua!

A te la scelta di come mettere più Natura nella tua vita…

Ti piacerà anche...